domenica 4 luglio 2010

L'AMICO RITROVATO

(Questo articolo è stato scritto per il sito fumettidicarta)

Tutti abbiamo degli amici che, per un motivo o per l’altro, a un certo punto delle nostre vite perdiamo di vista. Le strade si separano, col passare del tempo ci si vede o ci si sente sempre di meno. A volte si pensa a loro, se ne parla con amici comuni.
Capita poi, magari anche per caso, che ci si ritrovi. Ed è sempre un grande piacere.
Possiamo applicare questa riflessione anche al mondo dell’editoria a fumetti, “sostituendo” l’amico a un personaggio che ci ha tenuto compagnia per anni e poi, per i più disparati motivi, ha abbandonato la nostra pila delle cose da leggere. E poi ci si ritrova.

Mi è successo proprio questo, pochi giorni fa, con Lazarus Ledd.
Passando in edicola per acquistare la mia “dose” settimanale di fumetti ho avvistato il primo numero della ristampa di LL per i tipi di Edizioni IF.
Mi ha fatto piacere rivedere Larry sugli scaffali. Non per la “fame” di leggerne le gesta, le storie contenute nell’albo (i primi due numeri della serie regolare + due speciali) già le conosco tutte e le ho ben conservate nella mia collezione e nella mia memoria. Mi ha fatto piacere per una questione d’affetto, quasi una relazione platonica, tant’è che l’albo non l’ho nemmeno acquistato (tempi magri per i doppioni). Intanto è lì, per chi non l’avesse mai letto, e questo è bene.

Doppia identità, il primo numero della serie regolare uscito nel 1993, non ricordo più quante volte l’ho letto. Un esordio che contiene già molti degli elementi del Lazarus a venire.
L’episodio si apre con un incubo dal passato, tema ricorrente nell’universo Leddiano, seguito a ruota dalla subitanea rivelazione che il protagonista della serie è spiato, controllato. Da chi? Perché? Sono domande che troveranno risposta solo dopo qualche episodio di LL. Le tavole di Olivares dipingono in maniera convincente una Los Angeles notturna attraversata da varia umanità, dalla pioggia e dal bellissimo taxi del nostro Larry. Ad accompagnare il nostro protagonista in moltissimi episodi ci sarà la musica. Il connubio fumetto/musica sarà una delle caratteristiche della serie, toccherà a One degli U2 dare voce alle tavole di questo numero uno. La scrittura di Capone ci permette di fare conoscenza con un personaggio a tutto tondo, ben caratterizzato e lontano dagli stereotipi del “macho”. Olivares lascia sulla pagina un ottimo lavoro, con qualche legnosità di troppo su alcuni volti ma con sequenze d’azione di grande impatto e con una scansione dei tempi che sembra di stare al cinema. La trama dell’episodio si sviluppa dall’incontro fortuito con una damigella in pericolo che si rivelerà essere molto (ma molto) più di questo. Ne conseguiranno guai a iosa ai quali Larry risponderà con innaturale prontezza per un semplice taxista. Sul finale dell’episodio assisteremo ad altre rivelazioni, le tematiche vireranno anche al fantastico (ne è impregnato anche lo speciale La fine della corsa, disegnato da Salvatore Velluto) e Larry si trasferirà a New York altra protagonista dei numeri futuri della serie.

In Hellraisers Larry è a New York, nuova casa, nuovi incontri, nuova compagnia di taxi.
Il team creativo è lo stesso del numero uno, la qualità rimane elevata, l’azione è molta, fanno capolino fantascienza e una spruzzata d’horror. Si aggiunge qualche tassello del mosaico che ci permette di farci un’idea su chi era il nostro Larry in passato.

Tralascio di parlarvi dei due numeri speciali contenuti nella raccolta in modo che abbiate qualcosa da scoprire da soli e anche perché, non sapendo cosa voglia dire “sintesi”, rischierei di dilungarmi troppo.

Le copertine di questa ristampa sono di Alessandro Bocci che proprio di Lazarus Ledd è stato a mio avviso il miglior interprete. Senza nulla togliere agli altri disegnatori della serie, Larry per me è sempre stato quello di Bocci.
Se non avete mai letto LL, per dirla con la Loren, “Accattatevillo”.


Lazarus Ledd ristampa N. 1, Edizioni IF, Euro 5,40

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...