giovedì 7 ottobre 2010

FAREWELL AND GOODBYE

Due saluti (almeno per me) doverosi a colmare, nel mio piccolo, l'indifferenza o la poca attenzione riservata dai media alla dipartita di due personalità sicuramente non sulla bocca di tutti, almeno qui nel Belpaese.

Il 12 settembre se n'è andato all'età di 80 anni Claude Chabrol.
Regista importante, protagonista fin dai primi vagiti della Nouvelle Vague francese di fine anni '50 ha avuto il merito di scandagliare la piccola borghesia e la provincia francese in numerosi film, non tutti questi riusciti alla stessa maniera e quasi tutti passati in sordina qui da noi.
In una assai nutrita filmografia sono riuscite a ritagliarsi una certa popolarità pellicole come "Grazie per la cioccolata, L'inferno e Il fiore del male.
Con garbo e senza eccessi fanno capolino tragedie e delitti con un occhio rivolto a Hitchcock e uno a Lang. Entrambi saldamente puntati sul punto di vista di Claude Chabrol.



Decisamente meno noto, se non per noi ammalati di Rock, Steve Lee, cantante degli elvetici Gotthard ci ha lasciati il 5 ottobre a causa di un incidente stradale.
47 anni, leader di una band poco conosciuta in Italia ma tra le più celebri a soli pochi chilometri da casa nostra.

I Gotthard in Svizzera godono di grande popolarità, personalmente ebbi anche l'occasione di vederli dal vivo a Torino dove si esibirono, assieme agli Hardcore Superstar, come gruppo spalla dei mitici AC/DC.

Grandissimo concerto, i Gotthard riuscirono a scaldare per bene l'ambiente e, sia tra i miei amici presenti, sia tra la gente lì intorno, la sensazione era quella di aver assistito alla prova di un gran bel gruppo.
Rock classico, suoni puliti, belle melodie, grande voce. Se non mi inganno chiusero omaggiando i Led Zeppelin. Davvero un bel ricordo.

Lascio il video live di Sister Moon dall'album Gotthard.

1 commento:

  1. Mica male sti Gotthard!!!! Caspita, che peccato :(

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...