venerdì 22 aprile 2011

MEGAMIND

(di Tom McGrath, 2010)

Un altro film d’animazione basato sull’epica del supereroe, o meglio del supercriminale in questo caso. Essendo un grande fan del genere non potevo farmi scappare quest’ultima fatica della Dreamworks che, oltre alla saga di Shrek, sta sfornando ottimi prodotti (Bee Movie, Kung fu Panda, Dragon trainer e ora questo Megamind).
La realizzazione per quel che riguarda il versante tecnico non stupisce, pellicola ottimamente confezionata ma che non lascia a bocca aperta, decisamente meglio Dragon Trainer per dirne una. Megamind sembra avere una realizzazione grafica più semplice, meno dettagliata che comunque non inficia minimamente la visione. Nessun problema quindi.

La storia parte come un (doppio) omaggio al mito di Superman. Due bambini alieni vengono inviati nello stesso momento sulla Terra per sfuggire alla distruzione del proprio pianeta natale (vi ricorda qualcosa?).
Il piccolo Metroman finisce in una lussuosa casa di proprietà di una coppia ricca. Megamind e il suo pesciolino Minion finiscono invece all’interno di un carcere. I valori con cui i due ragazzi crescono saranno inevitabilmente differenti. Differenze che verranno fuori sempre di più durante gli anni della scuola dove i ruoli di eroe per il primo e cattivo per il secondo si definiranno in maniera decisa.

Anni dopo la città di Metro City ha il suo difensore in Metroman, amato da tutti, e il suo antagonista sarà il diabolico inventore (nonché pasticcione) Megamind con tanto di fido aiutante, Minion pesciolino in corpo robotico.
Gli scontri tra i due sono innumerevoli e vedono immancabilmente il trionfo dell’eroe di Metro City. Cronista dei vari scontri la reporter Roxanne Ritchie, personaggio che strizza l’occhio alla Lois Lane moglie di Superman.

Un giorno però le cose cambiano e quasi senza volerlo Megamind toglie di mezzo definitivamente il suo avversario. Il male trionfa. Ma Megamind non è poi così cattivo, in fondo il suo cuore è buono. Cosa farà ora che non ha più il suo avversario. Chi porterà in alto il vessillo del bene di cui la gente di Metro City ha così tanto bisogno?

Ci saranno ancora scontri, equivoci, inganni, nemici terribili e colpi di scena. Soprattutto ci sarà parecchio divertimento, l’ormai inevitabile caccia alle citazioni e una bella colonna sonora hard rock. Sulle note di Ac/Dc, Ozzy Osbourne e altri, i fan dei comics non potranno non apprezzare la presa in giro di alcuni clichè del genere e tutti gli altri si godranno l’ennesimo film animato di ottima fattura.

La produzione non ha lesinato neanche sul cast vocale. In originale le voci dei protagonisti erano affidate a Will Ferrell, Brad Pitt, Tina Fey e Ben Stiller.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...