giovedì 1 marzo 2012

A-Z: AA.VV. MY BLUEBERRY NIGHTS

Come promesso nel post dedicato al film Un bacio romantico, eccomi qui a proporvi qualche brano preso dalla colonna sonora della pellicola.

Musica dolce che ben si adatta alle situazioni proposte dalla storia e che accompagna con le sue parti strumentali l'idea del viaggio e dello spostamento come crescita e cambiamento.

In fondo ci può essere un viaggio senza musica, soprattutto se questo è in solitaria? Anche solo una semplice passeggiata assume rilevanza e toni differenti se accompagnata da della buona musica ascoltata in cuffia, il mondo cambia o almeno la nostra percezione di esso, e in qualche modo sembra più bello. Semplicemente.

Per l'aspetto on the road della pellicola l'accompagnamento musicale è affidato al chitarrista e compositore Ry Cooder coadiuvato da altri musicisti che offrono il loro contributo strumentale.

Ovviamente Norah Jones, protagonista della pellicola, ricopre un ruolo niente affatto marginale anche in colonna sonora alla riuscita della quale contribuisce con la dolcezza dei suoi pezzi.

Una dolcezza candida in cerca di nuovi modi per dire cose già dette oggi e ieri e ieri l'altro e il giorno prima ancora e on and on...

Nora Jones - The story.


I don't know how to begin
Cause the story has been told before
I will sing along i suppose
I guess it's just how it goes

And now those sprangs in the air
I don't go down anywhere
I guess it's just how it goes
The stories have all been told before

But if you don't char
The light won't hit your eye
And the moon won't rise
Before it's time

But if you don't char
The light won't hit your eye
And the moon won't rise
Before it's time

But i don't know how it will end
With all those records playin'
I guess it's just how it goes
The stories have all been told before
I guess it's just how it goes
The stories have all been told before
I guess it's just how it goes

Ry Cooder - Ely Nevada.



Chikara Tsuzuki - Yumejis Theme.



Chiudiamo con un pezzo che mi piace parecchio, Devil's Highway degli Hello Stranger.


I am a poor wayfaring stranger
I am your enemy for hire
I cut the line, I brave the danger
I've come to seek my savior
L'amour here she flies

I close my eyes to see her face
I lay down to die on my devil's highway

Then beneath the sand there lies a story
There are ghosts who wait and hide
There were others who saw glory faded fast before me
L'adore now she cries

I close my eyes to see her face
I lay down to die on my devil's highway

Devil's highway
Devil's highway
Devil's highway
Devil's highway

With the earthbound heavens aflame
The thicket cuts me to the bone
The carry on howl calls me by name
Masses that the desert claims
I'm going back home, back home

I close my eyes to see her face
I lay down to die on my devil's highway

6 commenti:

  1. Quanto mi emoziona leggere di viaggi e musica.L'on the road,salire in macchina e accendere lo stereo, prendere la bici e mettersi le cuffiette,passeggiare a cazzo con l'unico scopo di innamorarsi di una musica.E' una delle cose che riesce ancora a farmi amare la vita.Che ne dici ? Ti andrebbe di scriverci un post insieme ?Milano -Torino, Torino-Milano,la musica che ci prende la gola e ci tiene il volante ? Poi,lo pubblichiamo sui rispettivi blog.Se ti va,fammi un fischio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimmi solo come lo vuoi impostare e si va ;)

      Elimina
  2. Se non ci fosse la musica a darmi emozioni durante i miei viaggi in pullman e in treno, di sicuro dovrei raddoppiare la dose di antidepressivi.

    RispondiElimina
  3. Ti lascio la mia mail:foreveryoung@fastwebnet.it.Se mi mandi anche solo un ciao dalla tua,domani ti rispondo e ci mettiamo d'accordo.Ci diamo tempo una settimana e sviluppiamo l'idea come più ci aggrada :) Grazie per la disponibilità.
    Nick

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...