lunedì 3 febbraio 2014

MARVEL VINTAGE 19 - MARVEL (MISTERY) COMICS

La prima vera pubblicazione attribuibile alla Timely Publication fu l'albo intitolato Marvel Comics dell'ottobre 1939 che cambierà nome già dalla seconda uscita in Marvel Mystery Comics. Dall'albo promozionale Motion Pictures Funnies Weekly furono recuperate la prima storia di Namor il Sub-Mariner di Bill Everett e il personaggio di American Ace di Paul Lauretta che comparirà dal secondo numero di Marvel Mystery Comics.

La copertina di Frank R. Paul mostrava un nuovo eroe destinato a farsi largo nel cuore dei lettori, a contrapporsi a Namor, legato all'elemento dell'acqua, arriva l'androide Torcia Umana e questa volta si puntava sul fuoco. La versione dell'eroe in copertina si presentava diversa da quella alla quale i fan si abitueranno nel corso dei mesi. La copertina inoltre prometteva azione, mistero e avventura anticipando l'avvento della Torcia Umana, dell'Angelo, del Sub-Mariner e di Masked Rider. Inoltre, direttamente dai pulp magazines del catalogo di Martin Goodman, il fortunato lettore avrebbe potuto godere delle avventure del selvaggio Ka-Zar.

Per l'uscita del primo albo della sua nuova casa editrice Goodman decise di andarci con i piedi di piombo stampando una prima tiratura tra le 70.000 e le 80.000 copie che divennero già dal mese successivo, in ristampa, qualcosa come 700.000/800.000 copie, numeri che oggi potrebbero far girare la testa anche ai grossi editori di comic book.

Così, dopo l'arrivo di Namor, vede l'esordio sul primo e unico numero di Marvel Comics il secondo eroe di quella che sarà una sorta di trinità inscindibile del successo dell'era Timely dei supereroi: la Torcia Umana. Creata da Carl Burgos, quella prima versione della Torcia Umana nulla aveva a che spartire con il più celebre e moderno Johnny Storm dei Fantastici 4 che vedrà la luce solo nel più tardo 1961. In origine la Torcia era un androide capace di infiammarsi a contatto con l'ossigeno creato dal dottor Phineas Horton. Nei primi giorni della sua vita editoriale l'androide senziente venne trattato alla stregua del mostro di Frankenstein e reputato una tecnologica minaccia per la comunità. Riscattatosi con il tempo agli occhi dei comuni mortali, l'androide si unì a Namor e Capitan America nella lotta alle forze dell'Asse ed entrò finanche a far parte del corpo di polizia di New York sotto il nome di Jim Hammond.

Qui sotto trovate le tavole che sono riuscito a reperire della versione inglese della storia d'esordio della Torcia Umana originale, più avanti indagheremo sugli altri contenuti di Marvel Comics 1.

Cliccate sulle immagini per ingrandire.





























2 commenti:

  1. L'ho letta, quella storia. Su un vecchio Supereroi le leggende o supereroi il mito o come si chiamavano di Repubblica. Forse ne avevamo già parlato. Come al solito, bell'approfondimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ne avevamo parlato quando postai le tavole dell'esordio di Namor, la prossima volta vorrei dedicarmi a qualche storia minore e meno vista come feci per American Ace. Magari l'Angelo.

      Elimina