mercoledì 20 agosto 2014

LEOLANDIA: UNA GUIDA PT. 2

Puntate precedenti.

Il temibile pirata Saltallegro
Avvicinandoci alla zona a tematica western, la Cowboy Town, è possibile fare un giro sulla ruota panoramica di Leolandia, la Ruota dei pionieri, dove le cabine sono vecchi carri del west americano, una delle attrazioni che raggiungono altezze ragguardevoli dalle quali ammirare il panorama sottostante. Il Mine train è il classico trenino su binari che compie diverse evoluzioni, una sorta di breve montagna russa (si può usare il termine al singolare?) molto contenuta e adatta a tutti (bimbi sopra i 90 cm). Accanto a questa, quasi a creare un intreccio di percorsi, la divertentissima Gold River, le montagne russe sui tronchi di legno, attrazione dove ci si bagna parecchio e che riserva più di un'emozione. All'uscita trovate, a pagamento, delle cabine asciugapersone, nell'eventualità che usciste proprio marci dall'esperienza bagnata. Seguono un trenino per piccolissimi, il Tren8 West, e la Carovana Western, sorta di barca alla portata dei più piccoli. L'area è completata da Wild Avvoltoi, una sorta di ottovolante dove si gira sdraiati sulla pancia, una giostra originale ma che personalmente ho trovato un poco scomoda, l'età avanza, le ossa scricchiolano...

A orari fissi, nelle varie zone del parco, lo staff di Leolandia organizza spettacoli e attività, occasioni buone per tirare un po' il fiato e magari starsene un po' seduti a riposare. Niente di trascendentale ma momenti divertenti per i bambini, ad esempio Laura ha apprezzato molto lo spettacolo Avventura alla Leoarena, una sorta di breve fiaba musicale, con acrobati, giocolieri e bolle di sapone.

La Ruota dei Pionieri

Più o meno al centro del parco, tra chioschi, aree ristoro e negozi di articoli regalo, c'è un'area dedicata ai bambini con giostre e attrazioni alla loro portata. E' la Riva dei pirati, zona ideale per rinfrescare i bambini nelle giornate calde e afose. Al centro si trova Piratingioco, piccolo parco giochi con fontane d'acqua, qui si trova anche il già citato Trinchetto. Bottiboom è la classica giostra delle tazze, fatte però a forma di barili di rum, quando il personale è in vena si premura di lavarvi usando una pompa d'acqua nascosta nel loro gabbiotto (penso lo facciano solo in giornate molto calde). A proposito del caldo, in diverse zone del parco sono presenti dei nebulizzatori d'acqua che permettono ai visitatori di rinfrescarsi senza inzupparsi in maniera eccessiva. Raganelle Sentinelle e Bucanieri all'arrembaggio sono le classiche giostrine per bimbi che girano in tondo, attrazioni sempre gettonate dai più piccoli che trovano la loro massima espressione nell'elegante Giostra Cavalli. Chiudono l'area Pirati Splash, le canoe in formato ridotto, e i Gommoni, i noti autoscontro sull'acqua. Al centro dell'area l'unica giostra appetibile agli adulti, il Galeone, barcone che con movimento ondulatorio mette alla prova la resistenza del vostro stomaco.


Avvicinandoci alla Minitalia si passa per la zona della fattoria dove numerosissimi animali sono lì per essere ammirati da grandi e piccini: bellissimi pappagalli, di tutte le razze, alcuni protagonisti di uno spettacolo a loro dedicato, alcuni totalmente in libertà, capre, cavalli, asini, oche, galli, tacchini, maiali, volatili di tutte le specie, tartarughe giganti, pavoni e quant'altro.

In un'altra zona del parco è possibile visitare un bell'acquario, davvero meritevole di una visita, e il rettilario che presenta serpenti, iguane e ragni, molto umido e caldo; se già la giornata è afosa l'esperienza potrebbe rivelarsi un po' ostica. Meglio l'acquario. Ora andiamo verso la Minitalia.

Continua...

8 commenti:

  1. Quanto ti pagano per tutta questa pubblicità? ;)
    Sarà la bizzarria della ruota panoramica western ma in effetti fai venire voglia di farci una capatina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe male se qualcuno mi pagasse, effettivamente sto riservando a Leolandia lo stesso trattamento che riservai a Disneyland Paris un paio d'anni fa, dovrebbero pagarmi e come :)

      Elimina
  2. potremmo riciclarci come Digital PR:

    http://www.giovannagallo.it/la-dura-vita-del-digital-pr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto l'articolo, mi sembra un mondo a noi estraneo :)

      Elimina
  3. Sembra davvero carino, si. Mi sa che la fisso come meta per portarci Teo tra qualche anno. E comunque, anche se è per i più piccoli, su una roba chiamata Tren8 West la voglia di farci un giro verrebbe anche a me.

    P.S.: E intanto, non so se è un caso (ma non credo), qui sotto vedo il banner pubblicitario di Mirabilandia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero carino, se con Teo ci vai tra qualche annetto (neanche tanti, eh) potrete godervi insieme un sacco di roba. il Tren8 West Laura, che ha già un minimo di indipendenza, l'ha fatto da solo, è simile al trenino di piazza D'Armi tanto per capirci, solo un po' più bello. Ovvio che se hai il bambino piccolo puoi salirci anche tu senza fare la figura del matto :)

      I banner, che non gestisco io ma direttamente Adsense, sono in tema ai contenuti dei post, per quanto possibile e con le ricerche effettuate da me su Google. Almeno credo, per ora li ho messi su ma non è che li abbia studiati più di tanto :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Bellissima, tutta la zona della fattoria non era niente male :)

      Elimina