lunedì 8 giugno 2015

IL ROCK INVISIBILE

È come sempre un piacere parlare di un'iniziativa, l'ultima in ordine temporale, nel quale è coinvolta la fine mente della scimmia cattiva. Il rock invisibile è l'ultima fatica del blogger amico The Evil Monkey che ci presenta una dissertazione unica nel suo genere su ben 25 dischi fondamentali che, forse, chi lo sa, in un mondo diverso, in una realtà alternativa avrebbero potuto cambiare la storia del rock. O forse chissà, in un altro piano dimensionale la storia del rock l'hanno cambiata davvero.

Venticinque dischi fondamentali dicevamo, venticinque dischi che solo accidentalmente qui da noi, sulla nostra Terra, non esistono. Magari non ancora.

Ma chi meglio dello stesso autore potrà illustrarvi questa brillante e visionaria iniziativa? Vi lascio alle parole di The Evil Monkey.

Sono un bugiardo.
Al lavoro, nella vita privata, qui sul web.
Di più; sono un virtuoso della bugia, un suo estimatore.
Credo che una menzogna ben costruita eviti più danni di qualunque verità cruda.
Per questo raramente me la prendo coi politici: è come se provassi un po' di malcelato imbarazzo nel biasimare le gesta di chi per mestiere è bugiardo, riconoscendomi in pieno nella categoria.
Dei bugiardi, non certo dei politici.
Perchè le balle occorre saperle raccontare bene.

Ci ho provato, con questo Rock Invisibile che finalmente chiude un cerchio iniziato tempo fa e che qui trova la sua definitiva versione.
Non starò qui a decantarne le lodi o spiegarvi pedantemente di cosa si tratta: è un manualetto che si legge in un'ora... quindi fate prima a capirlo da soli.
Dirò solo a chi è stanco dei “soliti noti”, del vacuo chiacchiericcio da internauti, delle solite copertine delle solite riviste, che qui è tutto dichiaratamente falso e mendace. Nulla di vero tra queste pagine.
Per me, oggi, una consolazione.


Link al libro in Versione PDF (gratuita)

Link al libro in versione cartacea

Un ringraziamento anticipato a quanti dei blogger amici hanno risposto al mio appello e contribuito alla realizzazione e alla diffusione di questo progetto.
E.M.

8 commenti:

  1. Intanto grazie!!
    La pazienza é la virtù dei forti. ..e se avrai pazienza...arriverà pure il volumetto cartaceo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, il precedente cartaceo (quello di Federico Bartolo) è stato rapito da mio fratello, grande amante di blues e jazz, e ancora non sono riuscito a leggerlo :)

      Elimina
  2. Eheh, sembra intrigante, darò un'occhiata :)

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Uh, sembra interessante! Prelevo il Pdf! ^_^

    RispondiElimina