martedì 9 luglio 2013

BACK TO THE PAST: 1977 PT. 4

Ultima infornata di brani per andare a chiudere anche la carrellata dedicata al 1977. In quell'anno, distante da noi ormai trentasei primavere, i problemi, le brutture, i temi ricorrenti e la stupidità umana erano gli stessi di oggi. Come lo erano, con i dovuti distinguo, nel 1947 quando venne pubblicato La fattoria degli animali di George Orwell e come lo erano ancora prima. Riusciremo mai a liberarcene? Pink Floyd. Sheep.




Dopo l'esperienza con gli alfieri del prog più colto e raffinato, Peter Gabriel lasciati i Genesis inizia la sua fortunata carriera solista dando alle stampe il singolo Solsbury Hill. Alla registrazione del brano parteciparono, e scusate se è poco, gente del calibro di Tony Levin e Robert Fripp.




Passiamo dal progressive alle nuove tendenze new wave e post punk per un altro esordio considerato di fondamentale importanza per la storia della musica del periodo. Effettivamente ascoltando il singolo Marquee Moon dei Television non si può che ammirare il lavoro svolto da Verlaine e soci.




Altro pezzo ascrivibile alla stessa corrente musicale dotato però di un piglio più energico è il singolo Young Savage degli Ultravox! brano uscito solo come singolo e originariamente non incluso in nessun album della band fino all'uscita nel 2006 della ristampa dell'album Ha! Ha! Ha! pubblicato in origine proprio nel 1977.




Chiudiamo con il singolo di Brian Eno King Lead's hat dall'album Before and after science. Ci si risente nel 1978.

6 commenti:

  1. Una bomba via l'altra. ma Solsbury Hill è una canzone che adoro e a cui sono legatissimo.

    RispondiElimina
  2. Peter e i Pink... . Che te lo dico a fare!

    RispondiElimina
  3. Che concentrato di meraviglie questo post..Peter Gabriel..grande Solsbury Hill...la amo..è già la seconda volta che la sto riascoltando..
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao M4ry, come detto amche al Black... grande pezzo. Buona giornata anche a te :)

      Elimina