mercoledì 12 ottobre 2011

SOLO DUE ORE

(16 Blocks, di Richard Donner, 2006)

Dopo un'astinenza parecchio lunga torno a godermi un film interpretato dal grande Bruce Willis per il quale nutro da sempre una sconfinata simpatia (fin dai tempi di Trappola di cristallo).

Simpatia che comunque non corre il rischio di sfociare nell'idolatria acritica, il buon vecchio zio Bruce passi falsi ne ha fatti, non sempre ha dimostrato grandi doti espressive però ha sempre goduto d'una presenza scenica che riempie lo schermo. E pure alla grande.

I suoi film più celebri (leggi la quadrilogia di Die Hard) hanno l'aria della smargiassata all'americana? Forse si, forse,si, ma sono smargiassate dannatamente divertenti.

Comunque nel genere action non ha rivali, non ci sono Mel Gibson, Vin Diesel e compagnia cantante che tenga. Non ci sono cazzi, c'è solo lui.

Detto questo qui ci troviamo di fronte a un film un po' diverso. Siamo sempre nel ramo azione ma mischiato a grandi dosi di poliziesco, dietro la macchina da presa c'è Richard Donner, rodatissimo nel genere, sua infatti la quadrilogia di Arma letale nonché regista dei primi due Superman e dei mitici Goonies.

Inoltre gli anni passano per tutti e anhe Willis non potendo continuare a interpretare la parte del macho per sempre, opta per ruoli magari simili ma diversi da quelli che l'hanno reso celebre.

Qui infatti interpreta Jack Mosley, poliziotto demotivato e dedito all'alcool. Poco prima della fine del suo turno il capitano del distretto gli affibia l'ultimo incarico della giornata: scortare un testimone dalla centrale di polizia fino al tribunale. Un lavoro facile, un pesce piccolo, 16 isolati da percorrere (da qui il titolo originale), due ore di tempo per farlo (da qui il titolo italiano).

Il prigioniero, Eddie Bunker (la scelta del nome sarà casuale?) deve testimoniare contro un poliziotto incriminato per abuso di violenza. In fondo sono solo 16 isolati. A New York. Nel traffico. Cosa può andare storto?

Forse che per un gruppo di poliziotti dai modi non proprio leciti questa testimonianza potrebbe rivelarsi scomoda.

Lo spostamento diventa un'odissea urbana durante la quale Mosley e Bunker (interpretato dal rapper/attore Mos Def) impareranno a far fronte comune contro chi tenterà di impedirgli di arrivare a destinazione.

Tutto rientra in canovacci ormai classici: la coppia sbirro/detenuto, i poliziotti corrotti, la caccia continua, il nero e il bianco, un lasso di tempo ben preciso, etc..

Tutto ciò non impedisce la riuscita dell'operazione dalla quale esce un buon film godibile sotto ogni punto di vista. Interpreti in parte, l'esuberante Mos Def fa da contraltare a un Willis sfatto che recita solo con gli sguardi, scene trattenute a livelli d'azione quasi sempre accettabili, durata breve, nessun calo di ritmo.

Se vi piace il genere o anche solo se amate il vecchio Bruce ve lo consiglio.

27 commenti:

  1. Confesso che la locandina di Solo 2 ore non sarei riuscita a riconoscerla. Nel mio sito di locandine non c'è :-)

    Bello il nuovo sfondo!

    RispondiElimina
  2. Bene, allora c'è speranza anche per gli altri :)

    RispondiElimina
  3. Che sfondo da froci...

    Zio Robbo

    RispondiElimina
  4. Caro ZIO ROBBO, di immagini di sfondo non capisci un cazzo! Torna su Facebook, chiuditi in bagno e guarda la pagina 3 del SUN... oggi c'è KELLY, 19 ANNI, da DAVENTRY.

    RispondiElimina
  5. Meno male che c'è Zio Robbo. Lo sfondo mi ricorda vagamente il girovagare del Tardis, è fico e tu non capisci una minchia, ma questa non è una novità.

    @ Morgana: come fai a sapere chi c'è a pagina 3 del Sun oggi? Mettono on-line la pag. 3?

    Vado a vedere.

    RispondiElimina
  6. No Firma, non so chi c'è a pagina 3 del Sun oggi, ho soltanto riportato l'ultimo messaggio scritto dallo Zio sulla sua bacheca di Facebook. Ora c'è un messaggio nuovo: OGGI SULLA PAGE 3 DEL SUN C'È EMILY, 21 ANNI, DAL CHESIRE.

    Ahahahah! Firma, sei davvero andato a cercare la pagina del 3 del Sun? :-)

    RispondiElimina
  7. In realta me ne sono dimenticato. Ora ci provo.

    RispondiElimina
  8. Bah, sta Emily sembra proprio una cakkio di Barbie :P

    RispondiElimina
  9. Non male come Barbie, quelle di mia figlia non sono così.

    RispondiElimina
  10. Zio Robbo, con le sue colte citazioni, fa nascere sempre nuove mode...cosa sarebbe il mondo senza di lui?

    Zio Robbo

    RispondiElimina
  11. Ci sono 7 visitatori on line! Mai vista così tanta gente :-)

    RispondiElimina
  12. Ma come faremmo senza BarbaRobbo??!! ;)

    RispondiElimina
  13. Vi fareste solo seghe, cari miei...

    RispondiElimina
  14. No Robbo, ti sbagli. Le seghe te le fai tu guardando la pagina 3 del Sun!

    RispondiElimina
  15. Barbalalla, non c'è un cazzo da ridere.

    RispondiElimina
  16. Oggi sulla PAGE 3 del SUN c'è
    Hollie
    22, from Manchester

    RispondiElimina
  17. Cavolo! Hollie è bellissima!

    RispondiElimina
  18. Molto meglio della Barbie di ieri. Molto.

    RispondiElimina
  19. Segaioli dimmerda...lasciate stare Hollie Peers, Peta Todd e Keeley Hazell...una troika da cui non si esce vivi...e poi...Bruce Willis dei miei coglioni...chi cazzo sei che mi copi i tormentini che metto su quel cazzo di Facebook dimmerda?

    Zio Robbo

    RispondiElimina
  20. Io pensavo che quella di firmarsi Bruce Willis fosse una tua idea. Magari è davvero Bruce contrariato del fatto che qui si parla di tutto tranne che del suo film. Chissà.

    RispondiElimina
  21. Mister Zio Robbo, io non copio un cazzo. Capito?
    Tutte le mattine guardo il sito www.page3.com
    Su Facebook non ci ho mai messo piede.

    La Firma Cangiante ha ragione: sono il vero Bruce Willis. Non importa se non parlate del mio film, non mi offendo. Vi do una notizia in anteprima mondiale: mi sono stufato di girare gli action movies, sto pensando di darmi al porno.

    RispondiElimina
  22. Quasi quasi lo noleggio.
    Bruce non mi è mai dispiaciuto, anche se la qualità dei suoi film è piuttosto altalenante.
    La mia top three:
    1) Il quinto Elemento
    1) Unbreakable
    1) Il Mondo dei Replicanti

    RispondiElimina
  23. Interessante. Il quinto elemento e Il mondo dei replicanti non li ho visti (e quasi, quasi...), Unbreakable l'ho visto sia in italiano che in inglese. Non è tra i miei preferiti però in inglese non male.

    Però Trappola di cristallo, Pulp Fiction, L'esercito delle 12 scimmie, Il sesto senso, Sin City... ce n'è, ce n'è.

    RispondiElimina
  24. Come hai avuto modo di leggere, siamo sulla stessa lunghezza d'onda per quanto riguarda questo film ;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...