venerdì 12 febbraio 2016

IL RITORNO DEGLI EWOKS

(Ewoks: The battle for Endor di Jim e Ken Wheat, 1985)

Ci si sono messi addirittura in due a dirigere questo film, un numero ben maggiore degli occhi che sono riuscito a tenere aperti durante la visione. Così, a naso, direi che se il primo episodio dedicato agli orsetti del pianeta Endor (o della sua luna) non si può proprio dire memorabile, questo secondo è ancor meno riuscito e coinvolgente, tanto da far storcere un poco il naso anche a mia figlia.

La trama in parole povere: mentre la famiglia Towani attende che la loro nave stellare sia pronta per ripartire, scoppia la guerra tra i pacifici Ewok e i belligeranti invasori del popolo dei Marauder (con motivazioni che sono proprio scappate dal mio cervello il quale non è riuscito a trattenerle). Fatto sta che spara che ti rispara dei Towani sopravvive solo la piccola Cindel (Aubrei Miller) che legherà così sempre più con il giovane Ewok Wicket (Warwick Davis) che dal film precedente a questo ha imparato i rudimenti del linguaggio terrestre. I Marauder al comando di Re Terak (Carel Struycken) sono convinti che uno dei pezzi dell'astronave terrestre sia un oggetto di potere e pretendono di carpirne i segreti dalla piccola Cindel che... zzzzzzzzzz... zzzzzzzzz... così Cindel fugge e entra in scena la strega Charal (Sian Phillips) capace, grazie a un anello magico, di tramutarsi in corvo e che... zzzzzzzzzz... zzzzzzzzzz... allora Teek, essere strano in grado di muoversi a velocità elevatissime, conduce il gruppo da Noa (Wilford Brimley), un altro umano bloccato sul pianeta. Dopo un primo momento di diffidenza... rooonf... roonf... "papo, ma stai russando, smettila"... si trovano nel rifugio dei Marauder per liberare Cindel e sfuggire a Re Terak.


Come nel primo capitolo diversi effetti speciali sembrano fermi ai tempi del mitico Harryhausen, il plot mi è sembrato soporifero e ancor meno intrigante (che poi intrigante è veramente una parola poco adatta all'occasione) di quello del suo predecessore. Meglio forse, un pelo almeno, il comparto trucco e parrucco. Comunque se qualche Sith di buona volontà e con un po' di palle decidesse di sterminarli tutti sti cazzo di Ewoks non sarebbe poi sto gran male, nella speranza che mia figlia non decida di voler vedere anche i cartoni animati.

In conclusione potremmo dire che... zzzzzzzzzzz... zzzz... scusate ma anche questo commento mi sta facendo cascare dal sonno. Buona notte.


8 commenti:

  1. Pare esaltante XD Non l'ho mai visto, ed è probabile che il MAI rimarrà ben fermo!
    Potrebbe essere utile per la mia insonnia, però... :O

    RispondiElimina
  2. Quel bambino riccioluto mi mette una strizza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e siamo in 2 :D :D :D :D :D

      PS: dove li hai trovati in italiano? non che li voglia vedere, ma magari qualche volta ci butterei un occhio...

      Elimina
    2. L'unica è rivolgersi alla rete, torrent in particolare.

      Elimina
  3. Applausi per il coraggio e lo spirito di sacrificio dimostrato nei confronti di Lauretta. Pensa che io qualche anno fa me li sono sciroppati tutti e due pur non avendo figli, il che mi rende non coraggioso, ma semplicemente demente! Quando ero bambino ero un fan del primo film, ma rivisto ora e soprattutto rivisto col suo sequel...zzzzz...zzzzz....ronf....scrof...sì, direi che l'effetto sia stato proprio quello. Solo a pensarci...zzz...zzz...quasi quasi un pisolino...zzzz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo se non si prova come si fa a capire il tasso di sonnolenza provocato da un film? Ci si sacrifica, questa settimana ci siamo imbattuti in Animals United una roba di cui nemmeno vale la pena spendere due righe. A volte si vince, a volte si perde :)

      Elimina