martedì 24 luglio 2012

A-Z: ABC - THE LEXICON OF LOVE

Altro appuntamento con la rubrica A-Z e altro genere musicale da me veramente poco battuto e nella stessa misura, devo ammettere, davvero poco apprezzato. L'album in questione, The lexicon of love degli ABC mi è capitato sotto mano grazie a qualche guida/enciclopedia del rock di manica molto larga per quel che concerne i confini del genere trattandosi infatti di un album smaccatamente pop ascrivibile al filone del New romantic inglese.

Agli albori del decennio, siamo nel 1980, Martin Fry intervista un paio di membri della band dei Vice Versa, Mark White (chitarra) e Stephen Singleton (sax). Da questo incontro nascerà il gruppo degli ABC di cui Fry diverrà leader e voce. A completare la formazione del gruppo Mark Lickley al basso (che non parteciperà in maniera completa alla stesura dell'album) e David Robinson alla batteria sostituito a breve da David Palmer.

Il loro primo album diventa un successo sia in Inghilterra sia oltreoceano piazzando almeno tre singoli nelle parti alte delle classifiche di vendita.

Genere per me non facilmente digeribile, l'accoppiata derivante dal suono delle tastierine e quello ovattato della batteria non rientrano nella maniera più assoluta nei miei gusti, se li accostiamo poi ai caratteristici ritornelli tritacoglioni che costellano l'album il gioco è fatto. Certo un singolo pezzo si può anche ascoltare, per esempio il motivo di The look of love ti entra in testa e dopo averlo ascoltato ci si chiede come mai senza riuscire a trovare risposta al quesito.

Tutto l'album però è troppo. I testi di stampo romantico nulla aggiungono al valore intrinseco dell'album contribuendo a dare quell'impressione di prodotto sterile e preconfezionato.

Per ora beccatevi proprio The look of love, per tutto il resto c'è Youtube.


Complimenti anche per il video.

The lexicon of love, 1982 - Neutron Records

Martin Fry: voce
David Palmer: batteria e percussioni
Stephen Singleton: sax
Mark White: chitarra e tastiere

Tracklist:
01 Show me
02 Poison arrow
03 Many happy returns
04 Tears are not enough
05 Valentine's day
06 The look of love Pt. 1
07 Date stamp
08 All of my heart
09 4 ever 2 gether
10 The look of love Pt. 4

7 commenti:

  1. Questa canzone la conosco!! Parentesi dei miei vent'anni (ma anche venticinque) tramite le compilation One Shot '80.. ma non credo che per te sarebbero più digeribili di un album intero dello stesso gruppo ;)

    RispondiElimina
  2. Il "that's the look, that's the look" mi ha fatto venire in mente il "this is the night, this is the night" di Samantha Fox in Touch me. Però Samantha è meglio :-)

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. Beh, son contento che sia piaciuto anche a qualcuno che mastica roba buona, vorrà dire che il loro successo non è stato del tutto immeritato.

      A me rimangono indigesti :)

      Elimina
  4. Thanks designed for sharing such a good thought, article is
    pleasant, thats why i have read it entirely

    Also visit my web site :: catholic

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...