domenica 30 agosto 2015

GUARDIANI DELLA GALASSIA

(Guardians of the galaxy di James Gunn, 2014)

Come dimenticare Transformers 4 e riappacificarsi con il blockbuster americano. Guardians of the galaxy è uno dei migliori Marvel Movie prodotti finora sotto diversi punti di vista. Sembra ormai chiaro come i Marvel Studios rendano al meglio quando riescono a unire l'azione e i loro personaggi più riusciti (anche se in questo caso possiamo considerare i Guardiani sicuramente come dei minori) con una dose massiccia di sana ironia, capace sia di far divertire il pubblico sia di far si che nessuno di questi personaggi, a volte dalla statura quasi divina, si prenda troppo sul serio. Ecco, magari questo aspetto viene lasciato ai cattivi di turno come in questo caso capita a Ronan l'Accusatore (Lee Pace) o a Thanos (Josh Brolin in capture). Non per nulla tra i maggiori successi di casa Marvel ci sono il primo The Avengers e la saga di Iron Man che vede protagonista un gigione Robert Downey Jr./Tony Stark.

Altro elemento di successo è l'ambientazione strettamente fantascientifica (la Terra non la si vede praticamente mai se non nell'incipit del film), una fantascienza che è stata paragonata in diversi commenti al film a quella della prima trilogia di Star Wars. Non so, Guardians of the Galaxy mi sembra avere un tono meno epico rispetto a Star Wars, mi da l'idea di un film molto riuscito ma ben più immediato e diretto. Certo è che, soprattutto nel finale, le basi per una space-opera potenzialmente di tutto rispetto ci sono tutte.

In più James Gunn, coinvolto anche in fase di sceneggiatura, sceglie giustamente di non soffermarsi troppo sulla fase conoscitiva dei vari personaggi dei quali, eccezion fatta per Peter Quill (Chris Pratt) vero cuore dei Guardiani, fornisce informazioni sul loro passato solo per brevi accenni e spesso nel corso dell'azione, tutto questo nonostante i Guardiani della Galassia siano eroi Marvel sicuramente poco noti ai non fan. Sappiamo pochissimo ad esempio di esseri dal potenziale interessante come Rocket o Groot (voci di Bradley Cooper e Vin Diesel in originale) e alla fine dei conti va benissimo così.


A rendere la confezione ben curata e accattivante, finanche ruffiana se vogliamo, un'ottima colonna sonora che non solo è tappeto musicale del film ma che assurge quasi al ruolo di coprotagonista per mezzo dell'immancabile walkman con il quale Peter Quill, o come lui stesso si definisce lo Star-Lord, si accompagna durante le sue avventure da scavezzacollo. In più un cast che tra protagonisti e coprotagonisti vede star e caratteristi di grande professionalità, oltre ai nascosti Vin Diesel, Bradley Cooper e Josh Brolin in video ci sono Zoe Saldanha (Gamora), Karen Gillan (Nebula), Michael Rooker (Yondu), John C. Reilly (agente dei Nova Corps), Glenn Close (Nova Prime) e Benicio Del Toro (il Collezionista).

Il plot è lineare e facile da seguire ma nel pacchetto di sensazioni offerte forse non è neanche così importante, perché quello che prende è assistere alle gesta di un gruppo di perdenti, di reietti che tra sentimenti di vendetta, tentativi di rivalsa, slanci d'amore, d'onore e soprattutto d'amicizia riescono finalmente a costruire qualcosa che vale la pena difendere, anche a costo dell'estremo sacrificio. Una banda variegata alla quale è difficile resistere, Peter Quill in testa, cazzone sgangherato ma col cuore al posto giusto.

Unici piccoli appunti, ma è davvero poca cosa, l'occasione sfumata per introdurre nell'universo Marvel cinematografico almeno uno dei Nova terrestri più celebri e la sensazione, guardando diverse ambientazioni, che manchi quel tocco dato dagli effetti speciali e dalle scenografie artigianali. Anche se la CGI è ben sfruttata e usata al meglio ogni tanto affiora quella sensazione di freddezza siderale (può anche starci?) che non si percepiva guardando uno Star Wars o un Odissea nello spazio. Ma appunto sono piccole cose che non inficiano la buona riuscita del film.


15 commenti:

  1. Mi ha parecchio divertito. E' caciarone, ci sono tante belle scene, la colonna sonora è un tuffo nel passato... E poi c'è la scena finale più bella di sempre (non spoiler eheheh)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, la sequenza dopo i titoli di coda non è niente male... :)

      Elimina
  2. Bello, divertente, caciarone sì!!! ^^ Probabilmente la forza sta nell'aver presentato personaggi che non si prendono troppo sul serio e che cercano il riscatto insieme.
    La coppia albero/bestiola è fantastica!
    La OST è notevole, ovvero non me la sarei quasi aspettata in un film simile :P
    Avevo letto in altro blog che ci sono molti rimandi ad altre opere (io ovviamente non ne ho colto alcuno -_-).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso proprio di si, la forza di Guardians of the Galaxy è l'ironia. Poi musica, citazioni (ma non ne ho colto poi molte), divertimento, azione... un bel mix.

      Elimina
  3. Divertentissimo! Uno dei migliori del genere.

    RispondiElimina
  4. Anche a me è piaciuto molto, una fantascienza comics che diverte e appassiona, anche se io una sorta di epicità di fondo l'ho notata anche se i paragoni con Star Wars non stanno né in cielo né in terra.

    Comunque quel che non è piaciuto a me è stato lo sviluppo del personaggio di Gamora, troppo friendly. Lo so che l'universo cinematografico va in un'altra direzione rispetto a quello dei fumetto, ma Gamora è fredda e spietata e così secondo me doveva rimanere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, rispetto al fumetto Gamora è molto più morbida (e anche meno sensuale dire), forse un po' di alleggerimento lo stava portando avanti anche Bendis sulle pagine della recente serie dei Guardiani, poi non so perché non l'ho più seguita.

      Probabilmente al Marvel Cinematic Universe faceva comodo una Gamora così.

      Elimina
  5. Intrattenimento puro.
    Film molto divertente e lo dico da ex Marvel fan ormai stufo di questa tipologia di film. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stufo o meno questo è davvero divertente, le risate di gusto non mancano :)

      Elimina
  6. Mi manca, ma, visto quello che hai scritto, devo sbrigarmi nel recupero :P

    quello che prende è assistere alle gesta di un gruppo di perdenti, di reietti che tra sentimenti di vendetta, tentativi di rivalsa, slanci d'amore, d'onore e soprattutto d'amicizia riescono finalmente a costruire qualcosa che vale la pena difendere, anche a costo dell'estremo sacrificio

    quanti hanno pensato a Watchmen?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, qui il tenore è però molto più rilassato e cazzaro, recupera i Guardiani che meritano ma non aspettarti atmosfere alla Watchmen :)

      Elimina
    2. Appena finito di vedere, mi sto asciugando i lacrimoni per le sane risate fatte :D

      Grazie mille del consiglio e salutiamo Watchmen che non c'entra nulla va XD

      Elimina
    3. Ben contento che ti sia piaciuto. Ciao, ciao Watchmen!

      Elimina
  7. Visto ieri.
    Non ci ho visto nulla in comune con Star wars. Trama e scene non mi hanno entusiasmato anche se, volendo dare un voto, alla sufficienza ci arrivano senza problemi; ciò che invece mi è piaciuto molto sono stati gli sketch.

    RispondiElimina