venerdì 18 maggio 2012

CAPPUCCETTO ROSSO E GLI INSOLITI SOSPETTI

(Hoodwinked!, di Cory Edwards, 2006)

Dopo Cenerentola e gli 007 nani e Biancaneve e gli 007 nani, ecco arrivare sui teleschermi di casa nostra Cappuccetto rosso e gli insoliti sospetti. L'animazione risulta da subito fiacca e raffazzonata come nel caso dei due film sopra citati, la narrazione però ha un altro passo. Ancora contaminazione della fiaba, in questo caso con i topoi della narrativa d'investigazione, e i momenti e i personaggi divertenti questa volta non mancano.

Si parte con Rossa che entra in casa della nonna e vi trova il Lupo travestito. Rossa è un tipetta svicia, sgama il lupo nel giro di due secondi. Nasce una colluttazione durante la quale la nonna imbavagliata e legata salta fuori dall'armadio mentre, strano colpo di scena, irrompe nella stanza sfondando la finestra il boscaiolo Kirk.

Nel parapiglia interviene la polizia che in men che non si dica pensa di aver risolto il caso. Però non tutto è così limpido è chiaro, ci penserà il detective Nicky Zampe a scavare nel marcio. Nel bosco infatti qualcuno sta rubando tutte le ricette di dolci e i nostri personaggi sembrano invischiati nella faccenda.

A questo punto la storia ricomincia dal principio narrata di volta in volta da ognuno dei protagonisti e quindi da un punto di vista differente. Tra corsi e ricorsi si incontrano personaggi decisamente divertenti come la capra che, in seguito a una maledizione, può parlare solo cantando (abbastanza esilarante), lo scoiattolo che parla a una velocità assurda, la pecora che fa l'informatore e così via.

Altre trovate divertenti non mancano (la nonna che pratica sport estremi ad esempio) e in fin dei conti non riesco a parlar male di questo prodottino pur consapevole dei vari difetti della pellicola. Questa non è originalissima, non ha una trama e una cura paragonabile ai grandi del settore, l'animazione è scarsina e via discorrendo...

Però due risate me le sono fatte. Per una serata senza pretese.

2 commenti:

  1. Bello l'espediente di far narrare la storia a tutti i personaggi coinvolti. Un giallo in rosso. Quindi qui gli 007 nani non ci sono? per fortuna..

    RispondiElimina