domenica 19 febbraio 2012

30 DAYS OF BOOKS

Da buon ultimo mi unisco a uno dei giochini più in voga tra gli amici blogger in questi ultimi giorni. Prendo pari pari la traccia usata dal buon Ford per presentarvi 30 immaginari giorni di libri.

Il giochino si può fare con i film, con la musica, etc... Parto dalla narrativa che qui mi sento più preparato.

Giorno 1 - Il tuo libro preferito: American Tabloid di James Ellroy.


Giorno 2 - La tua citazione preferita: "Sulla parete del suo ufficio Billy aveva una preghiera incorniciata che esprimeva il suo metodo per tirare avanti, anche se vivere non lo entusiasmava molto. Molti dei pazienti che vedevano la preghiera attaccata al muro gli dicevano che aiutava a tirare avanti anche loro. La preghiera diceva così:


DIO MI CONCEDA
LA SERENITA' DI ACCETTARE
LE COSE CHE NON POSSO CAMBIARE,
IL CORAGGIO
DI CAMBIARE QUELLE CHE POSSO
E LA SAGGEZZA
DI COMPRENDERE SEMPRE
LA DIFFERENZA.

Tra le cose che Billy Pilgrim non poteva cambiare c'erano il passato, il presente e il futuro. " da Mattatoio N. 5 di Kurt Vonnegut.

Giorno 3 - Il tuo personaggio preferito di un libro che hai letto: Sherlock Holmes in ogni dove.

Giorno 4 - Il libro più brutto che tu abbia mai letto: gli assolutismi non vanno mai bene comunque voto per Il Bar sotto il mare di Stefano Benni, soprattutto per la fama che il libro si porta dietro.

Giorno 5 - Il libro più lungo che tu abbia mai letto: difficile da dire, il Don Chisciotte (ho letto solo il primo libro al momento), forse Il conte di Montecristo o I promessi sposi o forse It di Stephen King. Boh?

Giorno 6 - Il libro più corto che tu abbia mai letto: Il dubbio letale di James Ellroy, operazione editoriale molto discutibile.

Giorno 7 - Il libro che ti descrive: non mi descrive, ma fotografa bene il sentimento del momento: E poi siamo arrivati alla fine di Joshua Ferris.


Giorno 8 - Un libro che consiglieresti: Il conte di Montecristo di Alexandre Dumas.

Giorno 9 - Un libro che ti ha fatto crescere: Penso che ogni libro ci faccia crescere in qualche modo, difficile indicarne uno. Scelgo L'ombra dello scorpione di Stephen King, una scelta che mi ha fatto crescere come lettore, una delle prime cose acquistate da solo e consapevolmente, ricordo ancora il momento dell'acquisto.

Giorno 10 - Un libro del tuo autore preferito: L.A. Confidential di James Ellroy.

Giorno 11 - Un libro che prima amavi e che ora odi: lascio la scelta del Ford, Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enrico Brizzi. In realtà non lo odio affatto, semplicemente l'ho ridimensionato.

Giorno12 - Un libro che non ti stancherai mai di rileggere: Non sono uno che rilegge di continuo. Comunque vi rimando al giorno 1.

Giorno 13 - Il libro che in questo momento hai sulla scrivania: I Serial Killer di De Luca e Mastronardi, è lì da un po' in verità.

Giorno 14 - Il libro che stai leggendo in questo periodo: Una stanza piena di gente di Daniel Keyes.

Giorno 15 - Apri il primo libro che ti capita tra le mani ad una pagina a caso e inserisci la foto e la prima frase che ti salta agli occhi: "Se andiamo... fuori ... perché mi stai spogliando?" "Perché hai bisogno di una doccia" le spiegò Lisey, guidandola verso il bagno. "E hai bisogno di indumenti puliti. questi sono... sporchi" da La storia di Lisey di Stephen King.


Giorno 16 - Il libro con la miglior copertina: Che fine ha fatto Mr. Y di Scarlett Thomas uno dei pochi libri dei quali la copertina mi ha catturato fino a farmelo acquistare. Ancora non l'ho letto però. La trovo molto psichedelica.


Giorno 17 - Il personaggio con cui ti vorresti scambiare di posto per un giorno: Mattia Pascal, da Il fu Mattia Pascal.

Giorno 18 - Il primo libro che hai letto: la memoria non mi aiuta, tra i primi forse Capitani Coraggiosi di Rudyard Kipling o Cuore di De Amicis, vattelo a ricordare.

Giorno 19 - Un libro il cui film ti ha deluso: Debito di Sangue di Michael Connelly nonostante il grande Clint.


Giorno 20 - Un libro dove hai ritrovato un personaggio che ti rappresentasse: difficilmente i personaggi letterari sono affini a noi comuni esseri umani, non so, questa è troppo difficile. Forse il Culicchia di Tutti giù per terra, libro che lessi mentre facevo il servizio civile proprio come il suo protagonista.

Giorno 21 - Un libro che ti ha consigliato una persona importante per te: Il profumo di Patrick Suskind.

Giorno 22 - Un libro che hai letto da piccolo: Viaggio al centro della Terra di Jules Verne.

Giorno 23 - Un libro che credevi fosse come la gente ne parlava e invece sei rimasto o deluso o colpito: Frankenstein di Mary Shelley (noioso).

Giorno 24 - Il libro che ti fa fuggire dal mondo: Le tre stimmate di Palmer Eldritch di Philip K. Dick, se non ti fa fuggire quello non so cosa possa farlo.

Giorno 25 - Un libro che hai scoperto da poco: Buongiorno Los Angeles di James Frey.

Giorno 26 - Un libro che conosci da sempre: Il giro del mondo in 80 giorni di Verne. Lo conosco da sempre, guardavo i cartoni in tv, ho sempre desiderato leggerlo ma non so perché ci sono riuscito solo un paio d'anni fa. Comunque sopravvalutato, forse l'attesa è stata troppa.

Giorno 27 - Un libro che vorresti aver scritto: più che altro vorrei averne scritto uno. Il codice Da Vinci, niente di che però ora sarei pieno di soldi e avrei molte meno rotture di cazzo.


Giorno 28 - Un libro che farai leggere ai tuoi figli: a mia figlia ne farò leggere a pacchi, perché solo uno? Iniziamo con I ragazzi della via Pal di Molnar (anche questo l'ho letto da piccolo).

Giorno 29 - Un libro che devi ancora leggere: Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen.

Giorno 30 - Un libro che ti ha commosso: non mi ha commosso, ma di certo è toccante. Le ceneri di Angela di Frank McCourt.

8 commenti:

  1. American Tabloid è bellissimo, non il mio preferito, ma un libro davvero stupendo.

    RispondiElimina
  2. Muchas gracias per la citazione, Firma. :)
    Mi sa tanto che dovrò scoprire Ellroy, che mi manca da sempre.
    Tu, in cambio, ti dedichi a Nesbo. Che ne dici? ;)

    RispondiElimina
  3. La scelta del Codice da Vinci è geniale... basta ipocrisie: Scriviamo quattro menate e riampiamoci di soldi... d'accordissimo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ci riuscissmo potremmo pure scriverlo tutti insieme il nuovo Codice Da Vinci poi ci smazziamo 'e sordi ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...